Dai mercanti modenesi a Carosello, tutti dicono “Garantito al Limone!”.

0
55

Un piccolo viaggio alla scoperta di un antico modo di dire che ha come protagonista l’agrume dalla buccia gialla.

Nel vasto universo delle lingue, i modi di dire sono tesori intrisi di tradizioni, usanze e saggezza tramandate nel tempo. Sebbene le consuetudini che li hanno plasmati possano poi dissolversi nel tempo, i modi di dire mantengono spesso una sorprendente vitalità che li conserva intatti fino ai giorni nostri.

Tra i numerosi detti popolari che arricchiscono e colorano il nostro linguaggio quotidiano, se ne conta uno in grado di suscitare sempre particolare curiosità: “garantito al limone!”. Cosa significa questa enigmatica espressione che ha come protagonista il Re degli agrumi?
Sebbene lo Zingarelli l’abbia registrata soltanto nel 2021, la locuzione in questione viene descritta nel dizionario italiano come qualcosa di “certo, sicuro, incontrovertibile”. È quindi utilizzata per sottolineare la certezza o la garanzia assoluta di un risultato o di un determinato evento.

Ma se il termine ‘garantito’ già implica certezza, quale significato aggiunge la parola ‘limone’? A riguardo, ciò che emerge è un mosaico di informazioni provenienti dai forum online, da vecchie pubblicità e da poche, ma autorevoli referenze accademiche. Tra queste ultime, spicca una citazione del 1971 presente all’interno del libro “Guida ai detti modenesi” di Ugo Preti e Roberto Vaccari. Gli autori collocano l’origine dell’espressione “garantì al limòun” nel dialetto modenese, utilizzata nel mercato delle stoffe. Infatti, i commercianti usavano strofinare mezzo limone sui tessuti per dimostrare al potenziale cliente la qualità della tintura che, nonostante l’acidità del frutto, non si scoloriva.

La memoria collettiva espressa nei forum del web conduce, invece, a uno dei gioielli della storia televisiva italiana: Carosello. Questa leggendaria trasmissione della Rai riporta in auge il vecchio detto modenese grazie allo slogan di un detergente per stoviglie al limone, ancora oggi presente nel mercato, che proclamava: “Pulito splendente, garantito al limone!”. Una promessa di immacolata brillantezza, sostenuta dall’azione sgrassante e rinvigorente del limone. Il celebre spot di Carosello ha senz’altro contribuito a trasferire nel nostro linguaggio un modo di dire che sarebbe probabilmente caduto in disuso.

Il termine “al limone”, quindi, non è altro che un rafforzativo di un concetto già saldo e incontestabile, che assume un’indiscussa connotazione positiva nel panorama linguistico italiano. Questo frutto amplifica il concetto di garanzia, esaltando la certezza dell’affermazione in questione.

L’incantevole labirinto delle tradizioni non ci offre una via d’uscita certa, ma quel che è sicuro è che l’origine di “garantito al limone” resta una storia affascinante tutta da esplorare.

Per continuare questo viaggio, fai tappa sul nostro shop e scopri tutte le delizie Lumì, la cui bontà è “garantita al limone!”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi commenti!
Inserisci il tuo nome