Pianta di limone in vaso… Con i nostri consigli si può!

0
1388

Avere una pianta di limoni in casa significa donare al proprio giardino o terrazzo un’atmosfera fatta di profumi agrumati e di grande bellezza estetica, senza dimenticare la possibilità di avere a disposizione dei frutti sempre freschi.

Non solo frutti però, perché la pianta del limone produce anche una fioritura dalla fragranza avvolgente.

E’ importante un clima mite

La coltivazione del limone in vaso è più laboriosa di quella in piena terra e, proprio per questo, deve seguire specifici accorgimenti e particolari cure per fare in modo di non fare soffrire la pianta.
Per dare un habitat ideale a questa pianta ornamentale, è importante che la temperatura oscilli tra i 10 e i 28°. Proprio per questo, le più importanti coltivazioni di limoni al mondo si trovano in Sicilia.

Ecco i principali accorgimenti per una pianta di limoni in vaso sempre rigogliosa:

  • Utilizzare un vaso di terracotta piuttosto che uno di plastica perchè permette alle radici di respirare e non si scalda eccessivamente.
  • La grandezza del vaso deve essere circa 10 cm di diametro in più rispetto al vaso che lo conteneva nel vivaio avendo cura al drenaggio sul fondo del vaso.
  • Il tipo di terriccio è importante: scegli terra specifica per agrumi che troverai in un buon garden e aggiungi un ulteriore apporto di concime specifico per agrumi e che contenga micronutrienti (ferro, manganese e zinco). Mettete il fertilizzante solubile in acqua una volta al mese nel periodo della crescita.
  • La pianta deve essere rinvasata ogni due anni, all’inizio della stagione primaverile.
  • Per fruttificare al meglio è necessaria una costante esposizione della pianta al sole.
  • L’innaffiatura deve essere effettuata in modo regolare, evitando però che si formino ristagni d’acqua, facendo in modo che la terra sia sempre umida. Durante il periodo della fioritura e della formazione dei frutti, aumentare l’intensità dell’annaffiamento, perché la pianta avrà bisogno di più acqua. La presenza di foglie gialle indica insufficienza di acqua, quindi attenzione a questi eventuali segnali.
  • Per quanto riguarda la potatura, questa deve essere effettuata tra febbraio e marzo, prima della fioritura, avendo cura di eliminare i rami non portanti e le parti secche.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi commenti!
Inserisci il tuo nome