Il succo di limone è un importante alleato per combattere l’acne

0
854

Aiuta la tua pelle e combatti la fastidiosa e inestetica acne che può anche portare a segnare il tuo viso per sempre!

Che cos’è l’acne?

E’ una infiammazione dei follicoli pilosebacei e si manifesta con la comparsa di brufoli. Prima si formano i comedoni (i punti neri) poi si formano le papule o pustole (brufoli) e, nei casi più gravi, è possibile che evolva in noduli o cisti. Le lesioni dell’acne si localizzano al volto, collo, torace e dorso.

Nelle forme più gravi, l’acne può causare delle inestetiche cicatrici che segnano le zone colpite in modo permanente.

Le cause dell’acne

Questa patologia della pelle è causata da una serie di fattori:

  • cellule morte sulla pelle

  • eccesso di sebo

  • pori ostruiti

  • batteri

L’acne si verifica quando nei follicoli piliferi si accumulano sebo in eccesso e cellule morte della pelle.

I follicoli piliferi sono collegati alle ghiandole sebacee. Queste ghiandole secernono una sostanza oleosa (sebo) necessaria alla lubrificazione dei capelli e della pelle. Il sebo è presente normalmente lungo il fusto dei capelli e sulle aperture dei follicoli piliferi.

Quando, però, l’organismo produce una quantità eccessiva di sebo e di cellule morte, i due fattori possono accumularsi nei follicoli dei peli formando una zona della pelle in cui i batteri possono prosperare. L’infiammazione si verifica quando il poro viene infettato dai batteri.

Perché il limone aiuta a combattere l’acne?

L’azione del limone sulla pelle è utile perché aumenta l’acidità della cute: infatti, la pelle è da considerarsi sana quando ha la tendenza ad essere equilibratamente acida, cioè quando il suo pH è in altre parole compreso tra i valori 4 e 5 di acidità.
Un abbassamento di questa soglia renderebbe la cute molto più predisposta al proliferare dei batteri e l’azione del limone, appunto, mira ad alzare questa soglia del pH.

I benefici

Il limone stimola il processo di rinnovamento cellulare perché l’acido citrico contenuto al suo interno interviene positivamente nell’eliminazione delle cellule morte in favore di quelle nuove.

Procedimento:

  • Detergi accuratamente la pelle
  • Spremi il succo di un limone in una piccola ciotola
  • Applica un panno caldo e umido sul viso per dilatare i pori e prepararle la cute al trattamento
  • Usa un batuffolo di cotone per assorbire po’ di succo e poi tampona leggermente sui brufoli e sui punti neri
  • Lascia agire per 15 minuti
  • Lava la pelle con acqua fredda

Ricorda:

Se la tua pelle è sensibile, è indicato diluire il succo di limone con dell’acqua prima di applicarlo sul viso.

Inoltre, l’applicazione del limone non è consigliabile per chi ha la pelle di colore scuro dal momento che questo tipo di carnagione contiene un alto numero di melanociti, ossia di quel tipo di cellule che determinano il pigmento della cute.
Il succo di limone stimola i melanociti a produrre gli antiossidanti che proteggono l’epidermide e l’uso di limone potrebbe spingere una pelle già naturalmente scura a scurirsi ancora di più ed a rimanere così per un periodo di tempo piuttosto lungo, e in certi casi a “macchiarsi” anche in modo permanente.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaserecce primavera al profumo di limone
Articolo successivoLabbra morbide e perfette con lo scrub al limone
ViviLimone.it è il magazine sul Limone di Sicilia, nato per promuovere e tutelare questa frutto prezioso e ricco di utilizzi. Un nuovo modo di vivere il limone, esaltando tipicità, particolari caratteristiche e proprietà benefiche che rendono questo agrume unico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi commenti!
Inserisci il tuo nome