Il “verdello”: il limone dell’estate protagonista della terza fioritura del “femminello siracusano”

1
1204

Conosciamo meglio il “verdello”, immediatamente riconoscibile per la buccia dal colore verde intenso.

Questa particolare varietà di limone è protagonista della terza fioritura del “femminello” di Siracusa.

Dalla seconda metà di agosto e sino a tutto ottobre, la pianta di limone rifiorisce abbondantemente determinando lo sviluppo di frutti, denominati “verdelli”, a partire da aprile e sino a tutto settembre dell’anno successivo. 

Si tratta di frutti ellittici, di colore verde chiaro non uniforme, con buccia leggermente più sottile rispetto al primofiore e poco aderente alla polpa; quest’ultima, di colore giallo-citrino, fornisce un abbondante succo poco acidulo. 

I volumi di produzione del verdello e le sue caratteristiche

La produzione del “verdello” è abbastanza significativa arrivando a coprire anche il 15 % della produzione totale annuale dell’intera pianta. 

L’importanza commerciale del limone verdello è legata alle ottime caratteristiche organolettiche, alle significative quantità ed all’epoca di commercializzazione (quattro mesi di disponibilità continua a flussi interessanti in piena estate ove il consumo del fresco è significativo per gli utilizzi più svariati [spremuto, a fette nelle bibite o cocktail, a spicchi nelle pietanze estive a base di pesce]). 

L’antica tecnica della “forzatura” per produrre il verdello

Un tempo, per la produzione del verdello, si praticava una tecnica agronomica detta “forzatura”: si interrompeva la pratica dell’irrigazione per tutto il mese di luglio portando la pianta in una fase di stress idrico; successivamente, si effettuavano abbondanti irrigazioni accompagnate da significative concimazioni azotate; ciò induceva la pianta di limone ad avere una abbondante fioritura estiva i cui frutti allegati sarebbero maturati nel periodo estivo dell’anno seguente. 

Oggi, la produzione del verdello è garantita dalla presenza nel territorio di varietà naturalmente rifiorenti, senza il ricorso alle predette tecniche agronomiche di “forzatura”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl “bianchetto”: la seconda fioritura del “femminello siracusano”
Articolo successivoProprietà del limone
ViviLimone.it è il magazine sul Limone di Sicilia, nato per promuovere e tutelare questa frutto prezioso e ricco di utilizzi. Un nuovo modo di vivere il limone, esaltando tipicità, particolari caratteristiche e proprietà benefiche che rendono questo agrume unico.

1 Commento

  1. Esauriente nel complesso ma inpreciso in qualche passaggio circa le diverse fioriturre dal bianchetto poco succoso e poco resistente al peduncolo ed altrettanto dicasi per il verdello poco succoso ma molto resistente al peduncolo che lasciato non raccolto fino alla successiva raccolta del primo fiore viene conferito come scarto sotto il nome di ” bastardo”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi commenti!
Inserisci il tuo nome